#332 - 10 giugno 2023
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1° lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
turismo tempo libero

Tevere Noir : una visita sugli antichi passi

Tuscolo

Una visita alla scoperta di Tusculum, una delle più antiche città del Latium Vetus.
Secondo la leggenda, Tusculum fu fondata, nel VII secolo a. C., da Telegono, mitico figlio di Ulisse e della Maga Circe. Quel che è certo è che le prime tracce di insediamenti umani risalgono all’età̀ del bronzo medio, intorno al XIV secolo a.c.

TuscoloTuscolo

L’antica Tuscolo, di cui era originario Marco Porcio Catone, fu comunque una città latina antichissima. Essa divenne una delle più̀ importanti città della Lega Latina, che combatté l’espansionismo di Roma, da cui fu però battuta nella battaglia del Lago Regillo del 496 a.c.

TuscoloTuscolo

Tusculum cesserà definitivamente di esistere nel 1191 d.C. quando sarà completamente distrutta dalle milizie pontificie durante le lotte baronali nella Campagna Romana.
Dalla città distrutta venne fondata Frascati, intorno alla quale nel Cinquecento iniziarono a sorgere alcune ville magnifiche, utilizzate anche dalla corte pontificia.

TuscoloTuscolo

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.