#331 - 27 maggio 2023
AAAAA ATTENZIONE questo numero resterà in rete fino alla mezzanotte del 3 maggio quando lascerà il posto al numero 351. - BUONA LETTURA - ORA ANTICA SAGGEZZA - Gli angeli lo chiamano piacere divino, i demoni sofferenza infernale, gli uomini amore. (H.Heine) - Pazzia d'amore? Pleonasmo! L'amore è già  in se una pazzia (H.Haine) - Nel bacio d'amore risiede il paradiso terrestre (Lord Byron) - Quando si comincia ad amare si inizia a vivere (M. de Scudery) - L'amore è la poesia dei sensi ( H. De Balzac) - Quando il potere dell'amore supererà  l'amore per il potere, sia avrà  la pace (J. Hendrix)
Attualità

Tragedia in Emilia Romagna
nelle Marche e in Toscana

Alluvione

di Amanzio Possenti

Alluvione

Dalla siccità alle inondazioni il passo meteorologico è stato devastante: mentre la mancanza di pioggia per mesi ha fortemente preoccupato ma nel silenzio climatico ha purtroppo predisposto il terreno a cedimenti, crolli e frane favorendo le conseguenze del dissesto idrogeologico, eccoci a piangere le vittime della tragedia alluvionale in Emilia-Romagna, avendo assistito - impotenti ma subito impegnati con grande, ammirevole e diffusa volontà a ripristinare la situazione - ad una catastrofe indescrivibile: morti sorpresi dall’irrompere dell’acqua, sfollati a decine di migliaia impossibilitati a restare nelle abitazioni allagate e impraticabili, distruzioni in un oceano d’acqua distesasi su città, paesi e frazioni, aziende agricole e industriali sossopra, strade e ponti spazzati via, fiumi e torrenti tracimati come se la sede naturale fossero vie, tratti di autostrada, ferrovie, campagne, case, stabilimenti, danni immensi per miliardi di euro, volontariato ammirevole e generoso. Qualcosa di inimmaginabile, pur se non nuovo nella fragilità del territorio nazionale.

Alluvione

Esperti e non, giornalisti ed osservatori, amministratori e politici stanno fornendo i rispettivi pareri sugli effetti disastrosi e sul futuro. Posto che fenomeni di questa estrema gravità non sono prevedibili appartenendo a cicli ignoti della natura, ci si chiede: quali e di che tipo le colpe dell’uomo ? e la mancanza di manutenzione di fiumi e di argini? quanto spazio è dedicato alla perturbante realtà idrogeologica? è possibile, al di là di costi, tra punti di ubicazione e interventi massicci, varare un piano con idonei investimenti, teso a tenere sotto controllo ed evitare analoghi episodi? quale ruolo destinare alla difesa dell’ambiente, quali le urgenze? Prima finalità, la prevenzione ( purtroppo scarsamente valorizzata), considerata priorità nazionale nella consapevolezza di costi e bilanci.

Alluvione

Le povere vittime – alle quali va la preghiera di tutti al Signore, con vicinanza e solidarietà autentica - chiedono che non si dimentichi e si operi con determinazione – governo, regione, province, privati e burocrazia - al recupero della indispensabile serenità per le popolazioni e al sollecito ripristino delle zone disastrate e sfigurate: urgono (il governo è impegnato in tal senso) provvedimenti ed azioni efficaci, progetti concreti e fattibili rapidamente, senza perdite di tempo né cincischiamenti.

Alluvione

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.