#265 - 13 giugno 2020
AAAATTENZIONE - CARA AMICI LETTORI, DA QUESTO NUMERO IL GIORNALE DIVENTA MENSILE. LE NUOVE USCITE SARAN- NO AL PRIMO GIORNO DI OGNI MESE. iL NUOVO NUMERO 353 SARA' IN RETE IL GIORNO 1° lUGLIO. BUONA LETTURA A TUTTI. Ora per voi : AMICI DEGLI ANIMALI - Vivisezione: Nessuno scopo è così alto da giustificare metodi così indegni (A. Einstein) - Grandezza morale e progresso di una nazione si possono giudicare dal modo in cui tratta gli animali (Gandhi) - La compassione e l'empatia per il più piccolo degli animali è una delle più nobili virtù che un uomo possa avere (C. Darwin) - Fintanto che l'uomo continuerà  a massacrare gli animali non conoscerà  ne salute, ne pace (Pitagora) - Tra tutti gli animali l'uomo è il più crudele. E' l'unico ad infliggere dolore per il piacere di farlo (M Twain) - A forza di sterminare animali si è capito che anche sopprimere uomini non richiedeva grande sforzo ( E.da Rotterdam) . -
Piccoli Grandi Musei Italiani

Riscoprire i paesaggi architettonici che offrono le nostre città deserte

Un patrimonio del più grande museo
distrattamente osservato

Piccoli grandi musei

di Alessandro Gentili

Piccoli grandi museiPiccoli grandi museiPiccoli grandi musei

Abbiamo assistito di recente ad un curioso e impressionante esempio contemporaneo di leggere la storia dell’arte in un paese, il nostro, che di impressionante possiede praticamente tutto.
Nella premura di sigillare le persone dentro casa come in una tomba, ciascuno di noi avrà potuto spesso e forse volentieri, seppure in maniera alquanto inquieta, gettare il suo famelico sguardo sulle nostre città rese deserte.

Piccoli grandi museiPiccoli grandi museiPiccoli grandi musei

Per una generazione come le nostre che non hanno assistito allo sciagurato dopoguerra, questa esperienza potrebbe (dico potrebbe) avere arricchito di molti sapori l’idea di un paese completamente ricoperto di opere d’arte: non solo musei, ma vie, piazze, giardini, abitazioni, crocicchi, vicoli, mura, distese sull’intero paese, come un prezioso manto di perle preziose.

Piccoli grandi museiPiccoli grandi museiPiccoli grandi musei

Lasciamo per un attimo da parte la pandemia e concentriamoci per il breve spazio di questa lettura: arte è celebrazione del divino mistero dell’uomo, è glorificare l’umanità e la sua divinità, ricomponendo qui sulla terra, le meraviglie delle memorie e delle attese: la nascita, il mistero del Tempo, il cielo stellato, le stagioni, l’itinerario della mente verso il nulla o verso Dio.

Piccoli grandi museiPiccoli grandi museiPiccoli grandi musei

Assistere da casa a questi voli dei droni sulle nostre città, rese perfettamente eterne, si è avuta l’impressione di far parte di un grande progetto celato dall’incalzare della storia e della tecnologia: l’impressione di una illuminazione, fin nelle ultime strade asettiche e apparentemente senza storia, eppure anche lì….quali storie quegli assurdi condomini ultra-moderni ! In un tempo nel quale l’uomo, preda di forze oscure e minacciose, si ingegna a far esplodere la vita, stravolgendone tutte le leggi naturali (e divine) e rinunciando alla sua ultima e definitiva destinazione (l’esaltazione della sua umanità), è stato particolarmente struggente per lo spirito, ma anche meraviglioso, osservare il grande santuario della storia italiana attraverso questi voli non pindarici delle telecamere su un paese assurdamente straordinario e forse poco conosciuto.

Piccoli grandi museiPiccoli grandi museiPiccoli grandi musei

La complessità dell’evento, dunque, ha avuto anche questo sapore, quasi sacramentale: la riverenza verso i grandi artisti che hanno illustrato e riempito il vuoto, quasi Magi, o Sacerdoti, o Re o, semplicemente, uomini.

AAAA ATTENZIONE - Cari lettori, questo giornale no-profit è realizzato da un gruppo di amici che volontariamente sentono la necessità di rendere noti i fatti, gli avvenimenti, le circostanze, i luoghi... riferiti alla natura e all'ambiente, alle arti, agli animali, alla solidarietà tra singoli e le comunità, a tutte le attualità... in specie quelle trascurate, sottovalutate o ignorate dalla grande stampa. Il giornale non contiene pubblicità e non riceve finanziamenti; nessuno dei collaboratori percepisce compensi per le prestazioni frutto di volontariato. Le opinioni espressi negli articoli appartengono ai singoli autori, dei quali si rispetta la libertà di giudizio (e di pensiero) lasciandoli responsabili dei loro scritti. Le foto utilizzate sono in parte tratte da FB o Internet ritenute libere; se portatrici di diritti saranno rimosse immediatamente su richiesta dell'autore.